Piattaforme forex trading

Per avere successo nel forex trading è assolutamente necessario utilizzare piattaforme forex di qualità. Solo una piattaforma forex affidabile, sicura, onesta, autorizzata CONSOB fa sì che i guadagni sul forex siano garantiti. Ma come deve essere una buona piattaforma forex? E dove trovarla?

Piattaforme regolamentate

Il primo punto cruciale è che una buona piattaforma di forex trading deve essere regolamentata da CONSOB. E questo non solo perché la legge dice così, ma soprattutto perché solo una piattaforma regolamentata CONSOB è davvero sicura e affidabile. Il primo requisito che chiediamo ad una piattaforma forex è di essere rispettosa della direttiva MIFID che è il quadro normativo di riferimento per tutti coloro che fanno finanza in Europa. Ed è la stessa direttiva MIFID ad aprire i confini dei mercati europei. Di fatto, quindi, è perfettamente legale utilizzare una piattaforma con sede in un altro paese dell’Unione Europea e la CONSOB, in questi casi, si limita a prendere atto dell’esistenza dell’autorizzazione. Molte delle migliori piattoforme di trading forex non hanno la sede legale in Italia, pur essendo completamente in lingua italiana. Ma se la sede legale è in Europa, non ci sono problemi.

Migliore piattaforma forex

Difficile dire qual è la migliore piattaforma forex in assoluto. Tuttavia è possibile individuare alcuni criteri fondamentali che ci permettono di distinguere le piattaforme di qualità:

  1. Affidabilità e sicurezza
  2. Regolamentazione CONSOB
  3. Spread bassi
  4. Bonus omaggio elevati (facoltativa)
  5. Facilità di trading
  6. Opportunità di social trading (facoltativa)
  7. Lingua italiana (obbligatoria a meno di non conoscere davvero bene l’inglese)
  8. Qualità del supporto online
  9. Velocità di prelevamento

Questi 9 punti descrivono una piattaforma perfetta per il trading forex. Il bonus è un concetto dibattuto, ci sono trader che amano fare trading con bonus elevati e altri che dicono che, tutto sommato, non è così importante visto che è un regalo una tantum che il broker forex fa, ma non è qualcosa di ripetuto. In effetti il mio atteggiamento personale sta nel mezzo: se il bonus c’è me lo prendo volentieri ma se non c’è non è un problema.

eToro è la migliore piattaforma forex?

Se girate sui forum o sui gruppi Facebook noterete che i giudizi più entusiasti sono tutti per la piattaforma eToro. Ma allora è questa la migliore piattaforma forex? Non posso attribuire, come detto sopra, il giudizio di migliore in assoluto. Tuttavia ammetto che difficilmente si può incontrare una piattaforma forex migliore di eToro. Rispetta 8 dei 9 punti che abbiamo elencato sopra, l’unica pecca è il fatto che non c’è il bonus (ma quando mi iscrissi io qualche anno fa incassai 8.000 euro di bonus free, spero che prima o poi tornino a quelle politiche).

La cosa che più distingue eToro, oltre alla assoluta semplicità e agli spread in assoluto più bassi, è la possibilità di fare social trading, cioè di copiare i guru, i trader forex più esperti. Il vantaggio è duplice: i trader principianti incassano subito profitti facendo trading copiando, i guru esperti incassano fino a 10.000 euro al mese come renumerazione aggiuntiva per il fatto di accettare di farsi copiare.

Prova subito la piattaforma eToro, fai click qui e facci sapere quello che pensi!

Piattaforme forex tradingultima modifica: 2013-09-27T11:01:59+00:00da slotmachine2
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “Piattaforme forex trading

  1. John Alexander

    Provai eToro 5 anni fa, agli albori del forex e da quel momento non l’ho più lasciato. Nel frattempo etoro è diventato il mio lavoro e adesso sono un guru. Articolo molto bello, voglio solo fare una precisazione. Lo stipendio dei guru non è fisso e nel mio caso è superiore ai 10.000 euro (in media 12.300 euro nel 2013). Giusto per la precisione.

  2. PoSting56

    da guru di etoro con 3 anni di esperienza devo dire che è perfetto l’articolo, unica pecca il fatto della remunerazione dei guru che come diceva il collega sopra non è fissa. io ad esempio non arrivo ai 10.000 euro al mese menzionati dall’articolo ma di solito mi fermo a 7 / 8.000 euro

Lascia un commento